Il Tedesco


 

 

Le vie del sapere: "Sapori d'autunno"

I prodotti di una terra vulcanica


 
Un nuovo Evento dal titolo: Le vie del sapere: “SAPORI D’AUTUNNO. I PRODOTTI DI UNA TERRA VULCANICA” si terrà nei giorni 17 e 18 Ottobre 2015 dalle ore 16 alle ore 21 del Sabato e dalle ore 10 alle ore 13 della Domenica, presso l’Istituto Comprensivo “1°Paolo di Tarso” di Bacoli.

L’evento vuole far conoscere il territorio e i suoi prodotti eno –ortofrutticoli tra cui: la mela annurca, che ha origini nell’agro puteolano, gli agrumeti del territorio bacolese, gli ortaggi locali di stagione, il vino dei vigneti flegrei e fiori e piante officinali. La manifestazione aperta al pubblico, si svolgerà con stand allocati nell’area della palestra dell’Istituto Paolo di Tarso.

Saranno presenti con stand: l’azienda Floricultrice di Orazio Tufo “L’Orchidea “di Quarto; “l’Azienda Km 0 Flegreo” di Monte di Procida; produttori di mele annurche “Famiglia Carandente Coscia “di Quarto; il Consorzio “New Fertil” di Qualiano; la scuola “Alberghiera Petronio” di Pozzuoli; la scuola “Agraria G. Falcone” di Pozzuoli; l’associazione per ragazzi con sindrome Down “La bottega dei semplici pensieri “. Nella parte interna dell’area teatrale ci saranno esibizioni: Di musica: con gli studenti della scuola musicale Paolo di Tarso, allievi scuola musicale Mozart di Quarto.

La danza: con gli allievi scuola di Danza Flegrea Enzo Correale. Il teatro: con la pièce teatrale curata dalla regista Anna Ianniello con la Compagnia “Il Quadrifoglio “.

Per i libri: sarà presente il prof. Nicola Magliulo, docente di filosofia e storia dei licei che presenterà insieme all’autore Davide D’Urso il libro “Tra le Macerie “. Mostra di pittura “Era Flegrea “del Maestro Pasquale Manduca. Saranno presenti Hostess della scuola Alberghiera Petronio e dell’associazione della Bottega dei Semplici Pensieri.

Il programma avrà anche interventi con video sul tema: Benefici Dietetici della mela annurca: Docente Universitario prof. Mimmo Tiseo ; la Geologia dei Campi Flegrei : Geologo Pierluigi Musto ; Produttività Agro Alimentare : Biotecnologo Marco Tiseo; Storia dei Campi Flegrei : Dott.ssa Anna Pia Martino ( ass. Misenum ) ; Storia della mela annurca : ( giornalista ) dott. Ciro Biondi. La serata del sabato sarà chiusa con esibizione del tango argentino a cura di Maria Rosaria Iovine della Scuola di danza Flegrea di Enzo Correale.

Napoli 15 settembre 2015
Sabrina Pesce: Presidente - Alfonso Coppola: Vice Presidente
 
 

 

 

Chi siamo


 
L’Associazione La Mela nasce il 30 luglio 2012 per promuovere dibattiti e riflessioni sulle tematiche culturali che hanno influenzato la società e hanno caratterizzato la storia da ieri a oggi, con uno sguardo alla contestualizzazione territoriale.

Un confronto stimolante che approfondisce contenuti determinanti quali il lavoro, l’etica delle professioni, la tutela della persona, l’immigrazione e la conoscenza delle specificità locali.

L’Associazione produce in autonomia pubblicazioni come libri e periodici, materiale informativo e formativo, anche in modalità multimediale.
L’attività si articola in seminari e corsi di formazione ad hoc valorizzati dal contributo di soci professionalmente qualificati in discipline afferenti gli ambiti d’interesse quali la sociologia, la psicologia, il diritto del lavoro, l’archeologia fino ad includere il teatro inteso come forma di comunicazione e linguaggio.

Il primo seminario, riproposto poi all’Università di Bari, si è svolto a Napoli alla Camera di Commercio nel maggio 2012 ed ha trattato il tema del mobbing e dello stalking, atti molesti e persecutori a nocumento di soggetti fragili, analizzandolo in termini conoscitivi e proponendo soluzioni pratiche di difesa.

Nel seminario di Napoli è stata divulgata la prima pubblicazione dell’ Associazione dal titolo “ CON GLI OCCHI DI UNA DONNA”, un opuscolo apprezzato dalla critica, scritto dal Presidente SABRINA PESCE, in cui attraverso gli occhi della protagonista vengono descritti i primi passi di una donna nel mondo del sindacato alle prese con impegni, ironici contrattempi e situazioni di dramma.

Con estrema semplicità descrittiva l’autrice avvicina il lettore inesperto al mondo sindacale e lo introduce alla conoscenza delle sue dinamiche operative, soffermandosi ad affrontare con la sensibilità di una donna sindacalista un caso di stalking.

Nei seminari svoltisi presso l’Università La Sapienza di Roma e il Museo nazionale di Napoli è stata effettuata un’analisi comparativa e di correlazione tra le manifestazioni artistiche nel periodo compreso tra fine 800 e metà del 900 e l’evoluzione del sindacato, riconoscendo nell’espressione grafica dei movimenti rivoluzionari nel mondo del lavoro dell’edilizia, agricoltura, metalmeccanica, scuola e università, il germe che determinò la nascita dei sindacati.

Sullo sfondo della cogente attualità del fenomeno migratorio, si inserisce il simposio organizzato nella stupenda cornice del Museo Archeologico di Napoli, in cui l'attenzione si è focalizzata sul dialogo interculturale, valorizzando le diversità etniche e consuetudinarie dei popoli nella ricerca di un arricchimento comune.
La tensione emotiva è stata raggiunta integrando il contenuto con la rappresentazione teatrale. L'intensità espressiva della mimica e della recitazione di immigrati del gruppo attori dell'Associazione è riuscita nell'intento di comunicare e articolare l'eterogeneità dei rituali gestuali e dei codici di comportamento in uso nelle varie comunità.

Sono stati anche allestiti due seminari che hanno valorizzato nell’ordine il percorso storico-culturale della città di Quarto e le qualità estetiche e terapeutiche dell’uva soffermandosi sui procedimenti di coltivazione.

Translate
 
Per vedere il video usa Internet Explorer